Se il messaggio non viene visualizzato correttamente, cliccare qui.

Focalizzarsi sulle cose positive
per mantenere vivo il sorriso!

Care lettrici, cari lettori,

Uno sguardo all'anno trascorso ci trova unanimi nel concludere che quest'anno è stato segnato dalla pandemia, i cui effetti rischiano di farsi sentire anche in futuro. I cambiamenti e le misure a cui ci siamo dovuti adeguare avranno naturalmente ripercussioni anche sui bambini più piccoli. Come approfittare di Tina e Toni© per affrontare le particolari esigenze di questo periodo?


Le ricerche mostrano che la situazione sta causando stress anche nei bambini

Studi internazionali, così come alcuni genitori, riferiscono che i bambini a volte sono più agitati o piangono più spesso. Alcuni bambini hanno paura di ammalarsi o temono che un familiare possa essere contagiato dal virus.

Le misure di prevenzione messe in atto, la riduzione dei contatti con i coetanei o con gli adulti che si prendono cura di loro, la mancanza di esercizio fisico o l'aumento dell'uso degli schermi rischiano di ripercuotersi sulla salute sociale, fisica e mentale. Inoltre, anche i provvedimenti adottati all'interno delle strutture di accoglienza (modifiche degli orari dei pasti, regole di distanziamento) o nelle aree comuni (mascherine) possono lasciare il segno sui bambini.

Possiamo tuttavia tutelare efficacemente i bambini, facendo attenzione alle nostre reazioni e a ciò che diciamo sulla pandemia quando siamo in loro presenza, chiedendo loro come si sentono rispetto alla situazione e concentrandoci sugli aspetti positivi.

Tina e Toni© promuove le competenze emotive dei bambini

È importante che i bambini possano esprimere i propri sentimenti, soprattutto se la loro vita quotidiana subisce una simile trasformazione. Nel programma Tina e Toni©, diverse scene e attività ludiche correlate offrono lo spazio e l'occasione ideale per parlare delle preoccupazioni dei bambini:

Scena 1: Tina e Toni si presentano
Scena 10: La mia famiglia
Scena 12: Parole che fanno male

Anche se avete già trattato queste scene, vi invitiamo a riscoprirle tenendo conto della situazione specifica della pandemia. I suggerimenti per la discussione potrebbero essere: "Vi capita mai di avere paura in questi giorni?" "Quando vi siete sentiti felici e perché?" "Cosa siete riusciti a fare bene?"

Tutti insieme faremo ridere Tina, Toni e Yatou!

In tempi caratterizzati dall'incertezza e da esperienze negative è importante concentrarsi sugli aspetti positivi. Le seguenti proposte possono essere utili a tale fine:

  • Durante l’accoglienza o il rituale di benvenuto, si può aggiungere: "Quali sono le cose divertenti che vi sono capitate?"
  • Come attività ludica: Tina, Toni e Yatou potrebbero non aver avuto molto di cui ridere negli ultimi mesi, anche se amano ridere. "Vi va di fare un disegno divertente che faccia ridere tutti quanti?"
  • Potete inviarci le foto di questi disegni divertenti che condivideremo sul sito web o nella prossima newsletter. A proposito: ridere fa bene alla salute!
  • E non dimenticate di raccomandare ai genitori di dare anch’essi importanza agli aspetti positivi della vita quotidiana inviando loro l’allegro disegno del loro bambino!


L'intero team di Tina e Toni è impaziente di rivedervi l'anno prossimo e vi manda i suoi più calorosi saluti e auguri di buona salute!

Per il team di progetto

Rachel Stauffer Babel e Marie-Noëlle McGarrity



Se non desiderate più ricevere i nostri mailing, cliccate qui.

 

Dipendenze Svizzera
Avenue Ruchonnet 14
1003 Losanna
Svizzera

+41 21 321 29 11
webmaster@addictionsuisse.ch
www.dipendenzesvizzera.ch